Richard Rogers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou

Richard Rogers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou

Richard Rogers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou

Richard Rogers nasce in Italia, a Firenze. Madre Triestina e padre Veneziano, decidono di trasferirsi a Londra quando Richard ha appena 6 anni. Cresce in una famiglia caratterizzata dall’architettura: padre studente di Architettura, madre con grande passione per il design moderno, uno zio giovane promessa dell’architettura italiana. Al momento della scelta degli studi da compiere viene spinto verso questo mondo.

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou

 

Leggi anche :LO STILE E L’ARTIGIANATO ITALIANO DI PALAZZO MORELLI

 

product

 

Dopo un’istruzione all’Architectural Association di Londra, Richard Rogers studia all’università di Yale negli Stati Uniti appassionandosi molto a Frank Lloyd Wright. Di li a poco conosce Norman Foster con cui fonderà Team 4.

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou

 

L’opera più importante di Team 4 fu la Reliance Controls Electronics Factory a Swindon, con la quale finisce anche la collaborazione tra i due architetti.

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou
Reliance Controls Electronics Factory

Dopo l’avventura in Team 4, Richard Rogers conosce l’architetto italiano Renzo Piano, con cui nasce una collaborazione. In quel periodo viene commissionato il bando per la progettazione del Centro Pompidou, che viene vinta dai due architetti insieme ad un terzo, Gianfranco Franchini.

La caratteristica di questa costruzione è l’innovazione ed il futurismo, un segno indelebile nell’ambiente parigino.

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou
Centre Pompidou

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou

 

Leggi anche: INTERVISTA A PATRICIA URQUIOLA, MAESTRA DELL’INTERIOR

 

product

 

La sua seconda costruzione più importante della carriera è la Lloyd’s Bank di Londra. La progetta dopo aver aperto uno studio autonomo nella capitale inglese nel 1977.

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou
Lloyd’s Bank

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou

 

Negli anni i progetti di Richard Rogers sono continuati, portandogli varie onoreficenze e premi, tra i quali lo Stirling nel 2006 e nel 2009, ed il Pritzker nel 2007.

 

Wimbledon House

 

Richard Rodgers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou
Millennium Dome

 

Richard Rogers, l’architetto Italo-Inglese del Centro Pompidou
Three World Trade Center

 

Leggi anche: 5 ESEMPI DI STRAORDINARIO ARTIGIANATO DI FAMOSI

Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments