Lampade a sospensione: scelte da Will Meyer e Gray Davis

Che cosa c’e in comune tra spazi di progettazione e illuminazione di sospensione? Tutto. Secondo Will Meyer e Gray Davis, “i maniaci”, come si chiamano, quelle lampade specifiche rendono ogni ambiente più accogliente l’aggiunta di un look accattivante alle lobby dell’hotel più moderne, suite e attici.

"Will Meyer e Gray Davis"

Tra i loro preferiti sono i proiettori che pendono disegnati da Isamu Noguchi nel 1950, che hanno nelle loro case. Quindi erano entusiasti di vedere lampade IN-EI di Issey Miyake, una versione contemporanea di quel design classico, arte schierati nella finestra Artemide, a SoHo. “E ‘un pezzo di gioielleria che illumina” – Spazi di Lusso non potrebbe essere più orgoglioso del lavoro internazionale Artemide.

"Artemide Fukurou da Issey Miyake"

Ma quando possibile, si dovrebbe fare molto di più. Ecco perché il loro apparecchio di scelta è spesso una lampada a sospensione – qualcosa che può essere visto in interni del Paramount Hotel e il ristorante Harlow a New York, progetti recentemente completati dalla loro impresa, Meyer Davis Studio.

"Lampada da Michael Anastassiades"

Sospensioni hanno così tante funzioni, Davis, ha spiegato. “Ci piace l’aspetto scultoreo,” ha detto. E “possono essere il punto focale di una stanza, o può portare l’intimità di uno spazio.” E in progetti alberghieri, ha aggiunto, “Noi li usiamo su ogni lato del letto, che consente di liberare spazio sul comodino.”

"Mondo Cane"

“E ‘davvero difficile prendere un’idea di qualcosa che tutti conoscono e con successo reinventare quello. Questo è uno dei pochi che abbiamo visto che fa qualcosa di interessante”.

"Atelier OI"

Hanno apprezzato anche la lampada a sospensione  Coltrane, da parte di Delightfull, un pezzo dinamico hanno scelto per la lobby del Paramount Hotel. L’effetto che crea, il signor Meyer ha detto, è “quasi come guardare in uno stormo in volo degli uccelli.”

"Coltrane, da Delightfull"

Il Block 2 di Minotti, da Henry Pilcher, un designer australiano, è un altro apparecchio “totalmente cool”, ha detto. “E ‘un incredibile evoluzione di quelle luci della fabbrica industriale che abbiamo visto tutti.”

"Block 2 da Minotti!

Via: New York Times

Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments